Roma

Roma
Roma

giovedì 7 maggio 2015

Mina Passato Prossimo




Provate a scrivere i verbi al passato prossimo che mancano in questa canzone di Mina: Solo se sai rispondere!

 le storie improbabili

 i segreti più fragili


 ruggire gli oceani


 soffrire


 le notti fuggire via


Gli inverni più freddi arrendersi


 tempeste confondersi ed un raggio di

 sole spezzarsi

Non dirmi chi sei ma quanto amore hai (X4)


Resta qui solo se sai rispondere 

Resta qui solo se sai rispondere 


Resta qui solo se

 i miei occhi all'inganno


ma a volte danzando  anche io


 la gioia incosciente 
non  

Non dirmi chi sei ma quanto amore hai 
(X6)

Resta qui solo se sai rispondere

Resta qui solo se sai rispondere

 
Resta qui solo se... 
sai rispondere.

mercoledì 6 maggio 2015

Passato Prossimo Essere o Avere

Con questo video creato da Andrea Escrivá potete imparare quando dobbiamo usare l'ausiliare ESSERE o AVERE per la formazione del Passato Prossimo. Buon divertimento!

Primo Maggio


La Festa del lavoro o Festa dei lavoratori viene celebrata il 1º maggio di ogni anno in molti Paesi del mondo per ricordare l'impegno del movimento sindacale e i traguardi raggiunti dai lavoratori in campo economico e sociale.

In Europa la festività del primo maggio fu ufficializzata dai delegati socialisti della Seconda Internazionale riuniti a Parigi nel 1889 e ratificata in Italia due anni dopo.
Il 1º maggio 1955 papa Pio XII istituì la festa di San Giuseppe lavoratore, perché tale data potesse essere condivisa a pieno titolo anche dai lavoratori cattolici.
Tra le prime documentazioni filmate della festa in Italia, il produttore cinematografico Cataldo Balducci presenta il documentario Grandiosa manifestazione per il primo maggio 1913 ad Andria (indetta dalle classi operaie) che riprende la festa in sette quadri, e si può - così - vedere il corteo che percorre le strade affollate della Città: gli uomini, tutti con il cappello, seguono la banda che suona, con alcune bandiere.
Durante il ventennio fascista, a partire dal 1924, la festività fu anticipata al 21 aprile, in coincidenza con il Natale di Roma, per poi essere riportata al primo maggio dopo la fine del conflitto mondiale, nel 1945.
Nel 1947 la ricorrenza venne funestata a Portella della Ginestra (PA), quando la banda di Salvatore Giuliano sparò su un corteo di circa duemila lavoratori in festa, uccidendone undici e ferendone una cinquantina.
Dal 1990 i sindacati confederali CGILCISL e UIL, in collaborazione con il comune di Roma, organizzano un grande concerto per celebrare il primo maggio, rivolto soprattutto ai giovani: si tiene in piazza San Giovanni, dal pomeriggio a notte, con la partecipazione di molti gruppi musicali e cantanti, ed è seguito da centinaia di migliaia di persone, oltre a essere trasmesso in diretta televisiva dalla Rai.



domenica 8 marzo 2015

San Remo 2015

SAN REMO 2015




Il sessantacinquesimo Festival della Canzone Italiana di Sanremo si è svolto a Sanremo al Teatro Ariston dal 10 al 14 febbraio 2015 ed è stato presentato da Carlo Conti, affiancato dalle cantanti Arisa ed Emma (vincitrici in edizioni passate) e dall'attrice e conduttrice televisiva spagnola Rocío Muñoz Morales.

La canzone vincente è Grande amore interpretata dal trio Il Volo nella sezione Campioni. Il Volo parteciperá all'Eurovision Song Contest che si svolgerà il 19, 21 e 23 maggio 2015 a Vienna, in Austria mentre nella sezione Nuove Proposte ha vinto Giovanni Caccamo con la canzone Ritornerò da te.



Canzone: Grande amore. Canta: Il volo!!!






mercoledì 4 febbraio 2015

Presente di Indicativo


PRESENTE DI INDICATIVO


Questo tempo verbale serve ad indicare ciò che accade nel momento
in cui si parla, oppure indica un'azione abituale, ripetuta con regolarità.
Es:
- in questo momento:
La mamma prepara la cena.
I ragazzi giocano a calcio nel cortile.
Giulia legge un libro.
Oggi ho molto da fare al lavoro.
- azione abituale:
Paolo va in palestra tre volte alla settimana.
Ogni giorno Lidia e Giorgio accompagnano la loro/Loro bambina a scuola.
Ogni mattina Nadia fa colazione alle nove.
tutte le domeniche sono a casa di mia mamma.
Presente Indicativo dei verbi mangiare, credere, partire.
Mangiare
Credere
Partire
 io mangio
 tu mangi
 lui/lei/Lei mangia
 noi mangiamo
 voi mangiate
 loro/Loro mangiano
 io credo
 tu credi
 lui/lei/Lei crede
 noi crediamo
 voi credete
 loro/Loro credono
 io parto
 tu parti
 lui/lei/Lei parte
 noi partiamo
 voi partite
 loro/Loro partono
Presente Indicativo dei verbi ausiliari essere e avere.
Essere
Avere
 io sono
 tu sei
 lui/lei/Lei è
 noi siamo
 voi siete
 loro/Loro sono
 io ho
 tu hai
 lui/lei/Lei ha
 noi abbiamo
 voi avete
 loro/Loro hanno
 Fonte: One World Italiano

LE NAZIONALITÀ

GLI AGGETTIVI DI NAZIONALITÀ IN ITALIANO

Non ci sono regole per creare l'aggettivo di nazionalità, di solito hanno la stessa radice della nazione. Eccezione! Germania - tedesco


L'aggettivo si scrive con la lettera minuscola!

Paese
Aggettivi di nazionalità

-ano/a
Italia
America
Australia
Egitto
Messico
Colombia
Brasile
Corea
italiano/a
americano/a
australiano/a
egiziano/a
messicano/a
colombiano/a
brasiliano/a
coreano/a 
-ese
Inghilterra
Irlanda
Olanda
Finlandia
Norvegia
Cina
Francia
Portogallo
Canada
inglese
irlandese
olandese
finlandese
norvegese
cinese
francese
portoghese
canadese 
-ense
Stati Uniti d'America
Panama
statunitense
panamense
-ino/a
Argentina
Algeria
Tunisia
argentino/a
algerino/a
tunisino/a
eno/a
Iraq
Cile
iracheno/a
cileno/a
-o/a
Russia
Grecia
russo/a
greco/a
-e
Lettonia
Estonia
lettone
estone



Particolarità
Alcuni aggettivi di nazionalità hanno suffissi diversi dagli altri:
-ita
vietnamita
-egno
salvadoregno/a
-ota
keniota
-acco
polacco/a
slovacco/a
 
L'aggettivo di Romania, per non essere confuso con "romano" (di Roma) è rumeno/a !!!
Per alcune nazioni non esiste un aggettivo corrispondente, quindi per indicare la nazionalità si usa:
cittadino/abitante di
+
il nome della nazione

Esempio:
Io sono abitante del Bangladesh.
Loro sono cittadini del Botswana.
Gli aggettivi per i continenti sono:
Continenti
Aggettivi
America
(Oceania) Australia
Asia
Africa
Europa
americano/a
australiano/a
asiatico/a
africano/a
europeo/a

Fonte: One World Italiano  

martedì 11 novembre 2014

50 anni della Società Dante Alighieri all'Università di Murcia

50 AÑOS DE LA SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI EN LA
UNIVERSIDAD DE MURCIA

Viernes 21 noviembre, 11.30 horas. Hemiciclo Facultad de Letras

Amigos del italiano en Murcia 1964-2014


Intervienen: Sr. Vicerrector de Comunicación y Cultura, Sr. Decano Facultad de Letras,
D. Joaquín Hernández Serna, D. Pedro Luis Ladrón de Guevara, Dña. M. Belén Hernández.
Muestra de documentos y libros de la Dante Alghieri en la UMU
Presentación de la exposición: Pedro Luis Ladrón de Guevara.
Coloquio con el escritor Stefano Benni
Intervienen: Stefano Benni, Viviana Dominici, M. Belén Hernández.
Firma de libros por parte del autor: Viernes 21 a las 19.00h, Librería Expolibro, C/ Merced, Murcia.

giovedì 23 ottobre 2014

Settimana della lingua italiana nel mondo



La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo è l’evento di promozione dell’italiano come grande lingua di cultura classica e contemporanea, che la rete culturale e diplomatica della Farnesina organizza ogni anno, nella terza settimana di ottobre, intorno a un tema che serve da filo rosso per conferenze, mostre e spettacoli, incontri con scrittori e personalità.

Nata nel 2001 da un’intesa tra la Farnesina e l’Accademia della Crusca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il contributo delle Ambasciate della Confederazione svizzera, in cui l’italiano è una delle lingue ufficiali, la Settimana si è sviluppata di edizione in edizione, in qualità e quantità.

Dal 20 al 25 ottobre 2014 si celebra la XIV edizione della Settimana della lingua italiana.
La Settimana promuove, in tutto il mondo, la lingua italiana nelle sue più varie sfaccettature scegliendo ogni anno un tema specifico o un particolare settore d'uso della lingua; in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri; dal 2001.

mercoledì 22 ottobre 2014

Il mondo

Un classico della musica italiana: Il mondo di Jimmy Fontana

No, stanotte amore 
Non ho più pensato a te 
Ho aperto gli occhi 
Per guardare intorno a me 
E intorno a me 
Girava il mondo come sempre 

Gira, il mondo gira 
Nello spazio senza fine 
Con gli amori appena nati 
Con gli amori già finiti 
Con la gioia e col dolore 
Della gente come me 

Un mondo 
Soltanto adesso, io ti guardo 
Nel tuo silenzio io mi perdo 
E sono niente accanto a te 

Il mondo 
Non si è fermato mai un momento 
La notte insegue sempre il giorno 
Ed il giorno verrà 

Gira, il mondo gira 
Nello spazio senza fine 
Con gli amori appena nati 
Con gli amori già finiti 
Con la gioia e col dolore 
Della gente come me 

Un mondo 
Soltanto adesso, io ti guardo 
Nel tuo silenzio io mi perdo 
E sono niente accanto a te 

Il mondo 
Non si è fermato mai un momento 
La notte insegue sempre il giorno 
Ed il giorno verrà 

Oh. Il mondo 

Il mondo 
Non si é fermato mai un momento 
La notte insegue sempre il giorno 
Ed il giorno verrà 

Stanotte amore non ho più pensato a te 
Stanotte amore non ho più pensato a te 
Stanotte amore non ho più pensato a te 
Pensato a te

martedì 9 settembre 2014

Rientro a scuola 2014

Rientro a scuola 2014!!!!


E' arrivato il momento della ripresa scolastica; insegnanti, bambini, ragazzi e famiglie sono coinvolti negli ultimi preparativi, prima della partenza.

Si parte, e il cammino sarà lungo, ma ricco di emozioni... E, proprio come prima di intraprendere un viaggio, che non si sa dove ci porterà, come sarà, o con quali mezzi avverrà, è questo il momento in cui si "mettono in valigia" una vasta gamma di emozioni che rendono spesso complicata l’ “accensione dei motori”.

La ripresa di una quotidianità, sopita dalle lunghe vacanze estive, porta così alla luce aspetti emotivi intensi, che vanno dal polo positivo, della gioia del ritrovarsi e della curiosità di sperimentarsi in quello che sarà un nuovo percorso, al polo negativo, dell’ansia,  dell’affanno, sin della confusione, nella foga di arrivare pronti al primo giorno tra i banchi di scuola.

L'anno che vi attende sarà sicuramente impegnativo, ma vi invito ad affrontarlo con entusiasmo e convinzione, certi che studio e cultura sono il miglior investimento per il vostro futuro.

E allora... Tutti pronti? Si parte!!!


mercoledì 14 maggio 2014

Le parole alterate


LE PAROLE ALTERATE

DIMINUTIVI
ACCRESCITIVI
VEZZEGGIATIVI
DISPREGIATIVI
ATTENUATIVI
-ino:
mamma
mammina; pensiero
pensierino; bello
bellino
-one:
ragazzo
ragazzone;
pigro
pigrone
-uccio:
casa
casuccia;
cavallo
cavalluccio
-uccio:
avvocato
avvocatuccio
-iccio
(riferito ad aggettivi, soprattutto che indicano colori):
bianco
bianchiccio
-etto:
bacio
bacetto;
piccolo
piccoletto
-acchione: volpe
volpacchione

-acchione:
matto
mattacchione
-acchione:
furbo
furbacchione
-igno:
aspro
asprigno
-otto:
ragazzo
ragazzotto;
può indicare un cucciolo di animale: lepreleprotto

-acchiotto:
lupo
lupacchiotto;
furbo
furbacchiotto
-otto:
contadino
contadinotto;
ragazzo
ragazzotto
-ognolo:
azzurro
azzurrognolo
-ello:
albero
alberello;
paese
paesello


-accio:
coltello
coltellaccio;
ragazza
ragazzaccia
-occio:
bello
belloccio
-iciattolo:
fiume
fiumiciattolo;
febbre
febbriciattola


-iciattolo:
libro
libriciattolo;
mostro
mostriciattolo
-astro(quando è un aggettivo):
giallo
giallastro


-icci(u)olo:
festa
festicci(u)ola;
porto
porticciolo

-icci(u)olo:
donna
donnicci(u)ola

-(u)olo:
faccenda
faccenduola; poesia
poesiola 


 -astro:
medico
medicastro;
poeta
poetastro